martedì 24 luglio 2012

Charlize Therone Nuda, Emma Stone nuda


UAHAHA...
Ora non è che credevate davvero che questo post parlava di nudità varie ed eventuali vero?
Qui siamo gente seria. Invece questo post, con cui si chiude il ciclo di silenzio che ha avvolto il blog durante il mio letargo estivo, parla di due in cui solo il nudo integrale delle due protagoniste avrebbe potuto salvare le pellicole.

Il primo film, come qualcuno avrà intuito, è Biancaneve e il cacciatore. Non è che ci sia molto da dire oltre al fatto che Charliza non si gira mai a favore di camera nelle scene in cui è ignuda. Il film è davvero bello visivamente, tanto da far pensare che sia un pochino sprecata una simile fotografia e qualche bell'effetto speciale al servizio di una storia che magari non necessitava proprio di due versioni nell'arco di sei mesi. Ma le idee a Hollywood sembrano scarseggiare da un po' di tempo a questa parte, quindi prendiamo quel che viene. E quel che ci lascia il film è Thor con l'ascia invece del martello, che comunque è davvero figo. Una biancaneve scopabilissima e con la faccetta da rimastina che aveva anche la mia prima ragazza. La strega cattiva più figa della storia delle matrigne, che un pensierino ad ammazzare i tuoi genitori ce lo fai. Una scena finale che è Robin Hood / Il signore degli Anelli in quanto atmosfere, ma che non riesce ad avere manco metà dell'impatto emotivo che meritava.


Piselli di Predator... non sai mai quando possono colpirti.



Il secondo film orfano di una bella scena di nudo è Amazing Spider-man. Emma Stone è nelle mie fantasie da quando ha fatto Easy A, un filmetto tardo adolescenziale che aveva risvegliato l'hipster che è in me. Perché per quanto io scalpiti contro certi film, a me i filmetti indipendenti un po' Hipster fatti bene piacciono. Quello che invece proprio non posso sopportare è che abbiano reso uno dei miei personaggi preferiti (spider-man appunto) nel protagonista di uno di quei film, e che l'abbiano fatto anche senza successo. In Amazing spider-man scricchiola tutto a cominciare da un protagonista troppo figo per credere anche per un secondo che sia il nostro amato Peter Parker. Per continuare con May e zio Ben che fossero morti insieme in un rogo appiccato da un cattivo qualunque, non ce ne sarebbe fregato di meno.
Il film fallisce a creare empatia, è goffo nelle scene d'azione fino a diventare assolutamente ridicolo in un paio di occasioni:

WTF N°1: Lizard ha un laboratorio nelle fogne, probabilmente le stesse delle tartarighe ninja, ma come ha fatto a portare la roba lì sotto? Tutti componibili Ikea che ha calato da un tombino con un braccio solo?

WTF N°2: Qualcuno deve spiegarmi a che cazzo servono le gru a Spidy. Gli operai della città lo "aiutano" posizionandogliele lungo il percorso, ma esattamente come lo stanno aiutando? Non ci sono già i palazzi.

WTF N°3: Il papà di Emma Stone che è anche il capo della polizia, durante lo scontro finale salva Spidy che sta cadendo dal tetto afferrandolo per un braccio. Spider-man che cade da un palazzo? Ma che caz...

Basta neanche ne vale la pena.

Avevo visto tutti e due i film alle prime, ma ci ero rimasto tanto male che non ne avevo mai parlato qui sul blog, è possibile che si faccia flop così spesso, che il grande cinema americano non riesca a fare più breccia nei nostri cuoricini da nerd?

Il nudo integrale potrebbe essere una soluzione alla crisi, l'altra ricominciare a scrivere delle storie nuove, dei personaggi carismatici, delle sceneggiature degne di Hollywood e della sua fama.

Dal secondo pianeta a destra, rispetto a Oa, sede delle Green Lantern,
MM

2 commenti:

  1. Ovviamente, tra nudo integrale e storie nuove, preferisco cento volte la seconda.
    ...
    ...
    ...
    Sono credibile?

    RispondiElimina
  2. No, ma ti vogliamo bene per averci provato :)

    RispondiElimina